Vai al contenuto principale
ricerca

I progressi tecnologici hanno portato con sé un'ampia varietà di opzioni per la rilevazione delle presenze degli studenti. In questo articolo, analizziamo le 5 soluzioni software più diffuse per la rilevazione delle presenze degli studenti.

Diamo un'occhiata alle 5 soluzioni software più diffuse per la rilevazione delle presenze degli studenti:

iBeacon con applicazione mobile

La combinazione di iBeacon e di un'applicazione mobile per studenti consente a questi ultimi di registrare le proprie presenze, producendo una prova accurata della presenza. Effettuando il tap-in sull'app mobile SEAtS, l'app conferma la presenza collegandosi all'iBeacon presente nell'aula. A differenza di altre soluzioni software per la rilevazione delle presenze degli studenti, la tecnologia iBeacon è conveniente e ricca di funzioni.

Facile da installare - Ogni iBeacon ha una durata della batteria di 3 anni, pertanto gli iBeacon possono essere posizionati in qualsiasi punto dell'aula senza alcun cablaggio.

Precisione dei dati - Ogni iBeacon è ottimizzato per localizzare solo gli studenti presenti nell'aula, evitando così registrazioni fraudolente. A differenza di altre opzioni, l'iBeacon può garantire la presenza degli studenti utilizzando la tecnologia Bluetooth per connettere l'iBeacon con l'app mobile dello studente.

Convenienza - Gli iBeacon costano circa 50 euro l'uno, il che li rende un'opzione estremamente conveniente.

Facile da usare - Una volta che lo studente conferma la presenza, i dati vengono inviati al cloud, facilmente accessibile tramite una dashboard in cui i docenti possono generare report e utilizzare flussi di lavoro per ricevere avvisi per ogni studente che non soddisfa un requisito di presenza prestabilito, come il 75%.

Produttività - L'efficienza della registrazione delle presenze tramite app per studenti aumenta immediatamente il tempo di insegnamento, eliminando al contempo i tempi di amministrazione.

Automazione - Gli studenti possono registrare le presenze senza dover aprire manualmente l'applicazione.

Lettori di schede per studenti

Negli ultimi 20 anni le soluzioni software per la rilevazione delle presenze degli studenti sono state dominate dai lettori di smart card. Sebbene costosi da installare, i lettori di schede consentono agli studenti di strisciare il dito quando entrano in un'aula e fungono anche da carta d'identità dello studente. Va notato che molte aziende di software si collegano ai lettori di schede esistenti, consentendo alle istituzioni di trarre vantaggio da un software molto migliorato senza dover reinvestire in nuovo hardware.

Produttività - Con zero input da parte dei docenti, il tempo di insegnamento in classe aumenta in modo significativo. Gli effetti negativi sul tempo di insegnamento si riducono anche con gli arrivi in ritardo che possono scannerizzare, senza alcuna interazione con il docente.

Facilità d'uso - La natura reattiva di un segnale acustico dopo la scansione di uno studente rende la soluzione del lettore di schede un'opzione molto semplice.

Utilizzo da parte di terzi - Le carte d'identità degli studenti possono essere utilizzate anche per accedere ad altre risorse del campus, come le stampanti e l'accesso alla biblioteca.

Precisione dei dati - Se non monitorate, possono verificarsi presenze fantasma in cui uno studente scansiona più tessere alla volta.

Convenienza - Il costo varia da 200 a 1500 euro, a seconda delle caratteristiche, tra cui NFC e scansione delle impronte digitali.

Installazione - I lettori di schede devono essere collegati fisicamente alla rete, il che a sua volta può essere instabile se e quando si verifica un problema di rete.

Accodamento - Sebbene i lettori di schede siano in grado di accettare 60 scansioni al minuto, in pratica sarebbe necessario più di un lettore di schede per evitare le code, il che è legato alla convenienza economica.

Solo mobile - GPS

Il GPS è un modo innovativo di registrare la prova di presenza utilizzando il GPS per confermare la posizione, ma soffre di problemi di precisione. Il GPS è preciso tra i 5 e i 20 metri all'aperto e fino a 40 metri al chiuso. Se si tiene conto delle aule su più piani, la precisione si riduce ulteriormente. Tuttavia, se siete alla ricerca di una soluzione software per la rilevazione delle presenze degli studenti che confermi le presenze nel campus, piuttosto che in una stanza specifica, questa è un'opzione valida.

Automazione - Una volta che il telefono dello studente è stato collegato tramite GPS, le presenze vengono registrate senza alcuna interazione diretta da parte dello studente.

Produttività - Con zero input da parte dei docenti, il tempo di insegnamento in classe aumenta in modo significativo.

Convenienza - Il GPS si basa sui satelliti nello spazio per inviare segnali agli smartphone, il 99% dei quali è dotato di funzionalità GPS. Pertanto, non è necessario alcun hardware.

Precisione dei dati - Il GPS non funziona bene in ambienti chiusi, quindi la posizione risultante non è in genere abbastanza precisa da essere utile. Ciò consente a uno studente di trovarsi solo nell'edificio in cui si trova l'aula per registrare le presenze, il che lo rende una prova di presenza non valida.

GPS acceso - Se uno studente dimentica di attivare il GPS del telefono, la sua presenza non verrà registrata. Ciò significa che il vantaggio della registrazione automatica delle presenze può essere anche uno svantaggio per gli studenti disattenti.

Studentessa asiatica che utilizza l'applicazione SEAtS Mobile per registrare le proprie presenze utilizzando i beacon Bluetooth virtuali.

Solo mobile - WiFi

La presenza WiFi è un concetto unico per le istituzioni che cercano soluzioni software per la rilevazione delle presenze degli studenti. Se la prova di presenza e l'economicità sono fattori importanti nella scelta di un software per la rilevazione delle presenze degli studenti, questo potrebbe non fare al caso vostro. La localizzazione Wi-Fi funziona misurando la potenza del segnale tra i router per triangolare la posizione. Il livello di precisione dipende dal numero di tag router presenti in ogni aula. A seconda del metodo utilizzato, la precisione può variare da 5 a 30 metri. A causa della fluttuazione dell'intensità della rete, i dati di presenza possono variare in modo considerevole. Se a ciò si aggiunge la manutenzione della rete, che può influire pesantemente sui dati di presenza, si ottiene un sistema che porta con sé tanti problemi quante soluzioni.

Automazione - Una volta che il telefono dello studente è collegato a un router, le presenze vengono registrate senza alcuna interazione diretta da parte dello studente.

Produttività - Con zero input da parte dei docenti, il tempo di insegnamento in classe aumenta in modo significativo.

Precisione dei dati - La potenza del segnale può variare a seconda del numero di router presenti in ogni stanza. Anche con più router, il segnale può fluttuare, il che significa che la configurazione di ogni router deve andare oltre l'aula per garantire la connessione. Pertanto, è possibile che uno studente si trovi al di fuori dell'aula per registrare le presenze, il che rende questo sistema non idoneo a fornire una prova accurata della presenza.

Convenienza - Il numero di router determina il livello di precisione. Il prezzo dei router può variare da 120 a 300 euro, a seconda delle caratteristiche. Con un minimo di 2 o 3 router consigliati per ogni classe, il costo può rivaleggiare con i lettori di schede.

WiFi acceso - Se uno studente dimentica di accendere il WiFi del proprio telefono, la sua presenza non verrà registrata. Ciò significa che il vantaggio della registrazione automatica delle presenze può essere anche uno svantaggio per gli studenti disattenti.

Manutenzione della rete - La manutenzione di una rete del campus è sempre una sfida. Se la rete non funziona, le presenze non vengono registrate.

Solo mobile - Codice QR

Il codice QR è l'acronimo di "Quick Response" ed è leggibile dai telefoni cellulari. Un codice QR viene generato prima di ogni lezione e gli studenti usano un'app per scansionare il codice e confermare la loro presenza quando entrano nell'aula. In teoria, si tratta di un'idea eccellente. Tuttavia, nella pratica, è la soluzione più truccata, semplicemente perché il codice QR può essere fotografato e condiviso da studenti che non sono in classe. Esiste il potenziale per utilizzare questa soluzione in tandem con un secondo sistema, che aumenterebbe la precisione ma anche i costi.

Convenienza - Non è necessario alcun hardware.

Facile da usare - Gli studenti aprono la loro app e scansionano il codice QR che registra le presenze

Precisione dei dati - Il codice QR può essere facilmente copiato e condiviso, il che lo rende un'opzione inadeguata per una prova di presenza accurata.

Inserimento manuale - Il docente deve generare il codice e presentarlo su uno schermo o inviarlo via e-mail allo studente. Questa operazione può richiedere dai 5 ai 10 minuti. Gli studenti in ritardo dovranno richiedere il codice, il che inciderà anche sul tempo di insegnamento.

CONTATTO

Se desiderate saperne di più sulle soluzioni software per la rilevazione delle presenze degli studenti e su come SEAtS può implementare la vostra soluzione preferita, inviate un'e-mail a sales@seatssoftware.com per iniziare.

Chiudere il menu